Isteroscopia,isterosalpingografia, isterosonografia: differenze

Oggi Get your family vuole fare luce su alcune tecniche di diagnosi ginecologica, tanti nomi, tutti simili…quasi impronunciabili…ma che confusione! Iniziamo dalla prima: Isteroscopia

Si tratta di una procedura diagnostica che permette osservare direttamente il canale cervicale e la cavità uterina, utilizzando una sorta di lente (isteroscopio) che viene introdotta attraverso il collo dell’utero. A questa lente si può collegare una piccola videocamera a sua volta collegata ad un computer e quindi registrare un video o immagini dell’esame. In questo caso quindi si parla di isteroscopia diagnostica, mentre si denomina chirurgica quando durante l’esame viene utilizzata per prelevare campioni di tessuto o piccole operazioni in situ.

Viene di solito prescritta quando esiste un’alterazione nel ciclo mestruale e metrorragie, per effettuare uno studio di sterilità o infertilità (aborti ricorrenti), diagnosi di alterazioni morfologiche della cavità uterina (polipi, miomi…), studio di malformazioni uterine. Serve pertanto anche per studiare l’endometrio morfologicamente e funzionalmente. Durante l’esame è possibile che si abbia bisogno di una certa dose di anestesia, dato che può essere un po’ dolorosa. Siccome la cavità uterina è uno “spazio virtuale” cioè è chiuso salvo che qualcosa lo faccia distendere, l’isteroscopia utilizza un liquido fisiologico o un mezzo gassoso (CO2) per dilatare la cavità e procedere con il controllo.

Isterosalpingografia:

È una tecnica che permette di controllare la morfologia della cavità uterina e la permeabilità delle  tube di Falloppio. Viene effettuata mediante iniezione del mezzo di contrasto iodato attraverso il collo dell’utero con una sonda per via vaginale. Quando il contrasto è stato iniettato vengono fatte diverse radiografie in diverse posizioni. Può causare un po’ di dolore a livello addominale che si attenua facilmente assumendo un antinfiammatorio.

Il contrasto viene eliminato facilmente per via vaginale come se fosse una mestruazione. Anche questa tecnica viene prescritta in caso di infertilità della donna e di aborti ricorrenti.

Isterosonografia:

È una tecnica diagnostica che utilizza gli ultrasuoni (come una ecografia) con l’obiettivo di valutare la cavità interna dell’utero, anche in questo caso in studi di infertilità o di anomalie come presenza di polipi che non sono visibili attraverso una ecografia normale.

Si introduce una cannula attraverso la cervice uterina e successivamente la sonda  dell’ecografo nella vagina come se si trattasse di una normale ecografia transvaginale.  Quindi, si inietta una soluzione salina attraverso la cannula. Mediante ultrasuoni possiamo osservare la cavità endometriale grazie all’effetto del liquido somministrato che ha aperto (separato) le pareti.

Di solito il ginecologo la prescrive quando sospetta una patologia dell’endometrio o prima di una fecondazione in vitro, dato che è importante verificare prima di introdurre l’embrione che la futura mamma non patisca di qualche malattia che possa impedire la gestazione o che aumentasse la probabilità di aborto. È una tecnica che ha il vantaggio di non essere dolorosa e di non utilizzare sostanze chimiche, offre una gran quantità di informazioni utili, non richiede anestesia ed è  relativamente veloce. Da sottolineare che la isteroscopia, anche se più dolorosa presenta il vantaggio di essere una tecnica anche “chirurgica”, nel senso che se esiste una piccola patologia può essere risolta durante la visita (cioè come detto sopra, non solo è usata per accertamenti diagnostici ma anche uno strumento chirurgico).

Sono tante le donne che si rivolgono a noi di Get your family perchè i medici a volte sono troppo sbrigativi o perchè semplicemente nelle cliniche hanno dato loro una lista lunghissima di visite, esami e controlli da effettuare, a volte senza nessuna spiegazione o con una scarsa “personalizzazione” dello studio sulla loro infertilità. Studiare le cause dell’infertilità non è facile come non lo è affrontare una fecondazione in vitro… ma forse lo sarebbe un po’ di più se chi vi segue vi prende per mano, risolve le vostre perplessità o paure e vi aiuta guidandovi durante tutto questo, a volte lunghissimo, percorso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...